biscotti e piccola pasticceria/ dolci

365 giorni, un miliardo di emozioni, tanti amici nuovi…e un cioccolatino per ringraziare tutti

Ho sempre pensato che il giorno del mio primo compleblog sarebbe stato un giorno di bilanci: ricette, post, commenti, visualizzazioni, follower, like… E, invece, no, alla fine ciò che conta non sono affatto i numeri ma tutto il resto. Una passione che se prima mi sembrava grande oggi lo è di più, immensa. 365 giorni vissuti intensamente in cui ho imparato a vivere le stagioni (non mi sognerei mai più di preparare delle melanzane e dicembre), a valorizzare gli ingredienti del territorio, a fare la pasta in casa, a sperimentare ricette creative e a utilizzare nuove tecniche (ad esempio, il temperaggio del cioccolato). Ho creato molto, mi sono divertita tanto, mi sono documentata un sacco…ma più di tutto, ho conosciuto un sacco di belle persone! Persone con cui è stato facile aprirsi perché già avevamo una passione in comune e quindi tutto il resto è stata una piacevole scoperta (situazioni famigliari simili, stesse origini, stessa città di residenza).
E’ a voi, quindi, che dedico questo mio primo anno di blog. A voi, che ogni giorno mi ispirate con le vostre creazioni, che avete saputo stimolare la mia creatività con i vostri contest, che mi avete saputo gratificare con i vostri commenti, la vostra presenza, il vostro pensiero. Vi abbraccio forte e offro a tutti un cioccolatino dell’amicizia, un contrasto di sapori (cioccolato fondente/lampone) come piace a me, con la frutta che – come avrete capito – mi piace infilare dappertutto, dolce o salato che sia.

Un brindisi al pinguino e che questo sia solo l’inizio!!!

Il temperaggio del cioccolato. Che grande soddisfazione! E’ stata in assoluto la ricetta per la quale mi sono documentata di più, che ho sperimentato più volte prima di potermi ritenere soddisfatta e condividere con voi  una prima ricetta di cioccolatino lucido e croccante al punto giusto. Come ho fatto? Iniziamo dagli ingredienti…

Cioccolatini con cuore di lampone
Autore: 
Portata: dolci
 
Ingredienti
  • cioccolato fondente di ottima qualità
  • lamponi
Procedimento
  1. Tagliare il cioccolato a pezzetti piccoli, possibilmente della stessa dimensione. Mettere a sciogliere ⅔ del cioccolato in un pentolino a bagnomaria (lesson number 1: far bollire l'acqua, poi spegnere il fuoco; lesson number 2: il pentolino non deve essere a contatto con l'acqua).
  2. Quando il cioccolato si è completamente fuso e ha raggiunto una temperatura di 48° (il termometro è a dir poco fondamentale!), iniziare ad inserire, poco per volta, il cioccolato tenuto da parte, facendolo fondere e controllando che la temperatura scenda a 30° (lesson number 3: questa è la temperatura di temperaggio del cioccolato fondente, per il cioccolato al latte è 28° e per quello bianco 26).
  3. A questo punto, il cioccolato può essere lavorato ma bisogna farlo abbastanza in fretta per evitare che la temperatura si abbassi ulteriormente. Se dovesse accadere (vi accorgerete che è meno fluido) riportarlo sul bagnomaria facendo attenzione a non superare le temperature sopra indicate.
  4. Per ottenere questi deliziosi cioccolatini, ho versato il cioccolato negli stampini (io ho usato quelli in silicone), ho inserito delicatamente un lampone per cioccolato, facendo attenzione a metterli "sdraiati" per avere l'effetto taglio trasversale quando ho diviso in due il cioccolatino. Ho sbattuto tutto lo stampo un paio di volte sul piano di lavoro per eliminare eventuali bolle d'aria e ho riposto lo stampo in frigorifero a solidificare per una mezz'oretta. Infine, gli ho estratti delicatamente dallo stampo.

Prego, servitevi, non fate complimenti! ^-^

 

You Might Also Like

8 Comments

  • Reply
    Briciole di Bontà
    3 Giugno 2013 at 7:16

    fantastico..

  • Reply
    Memole
    3 Giugno 2013 at 7:22

    Golosissimi…Uno tira l'altro!!!

  • Reply
    Anonimo
    21 Dicembre 2013 at 16:46

    però le bolle d'aria sono rimaste…

    • Reply
      unpinguinoincucina
      21 Dicembre 2013 at 19:11

      Nei cioccolatini? Beh, la perfezione la lasciamo ad altri, noi siamo qui a divertirci.

  • Reply
    ines
    24 Marzo 2020 at 19:21

    per atemperare il cioccolato la temperatura deve salire (45-50), scendere (28-29), salire (31-32). hai dimenticato l’ultimo passaggio. quando aggiungi il cioccolato freddo a quello caldo, tieni da parte una parte (calda), che aggiungerai alla fine per rialzare la temperatura a 31-32 gradi , un saluto!

    • Reply
      Danja Giacomin
      6 Aprile 2020 at 15:45

      Hai ragione, grazie per avermelo segnalato! ^.^ Tra l’altro, ora che mi ci fai pensare, è proprio tanto che non lavoro con il cioccolato. Ora che arriva il carico di Pasqua potrebbe essere un’ottima occasione per riprendere! ;-)

    Leave a Reply

    Ti piace questa ricetta?:  

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Send this to a friend