quiche e torte salate

Strudel salato con tofu, pomodorini e olive taggiasche

Sono giunta ormai quasi alla fine del mio mese di (forzata) astinenza totale dal lattosio in qualsiasi forma e dose. L’allergologo mi aveva prescritto questa dieta ferrea per iniziare poi a reintrodurre progressivamente piccole dosi di lattosio e potere valutare meglio le mie personali soglie di intolleranza. Dura è stata dura e lo sarà ancora perché comunque dovrò rinunciare quasi totalmente a tante cose che mi piacciono. Dico quasi totalmente perché per fortuna per i momenti speciali, quelle voglie che secondo me sono irrefrenabili (tipo la pizza “filante” con taaaanta mozzarella o un bel gelatone tutto crema e panna montata), ci sono degli integratori che possono aiutarci a digerire il famigerato lattosio. ;)
Però una cosa buona me la porto dietro da questa esperienza: ho avuto modo di scoprire tutto un mondo di gustosissime alternative. Dai miei overnight oats con latte di soia, di riso o di avena che ormai sono diventati la mia colazione preferita, all’uso del latte di cocco al posto della panna da cucina (qui) che adoro perché ha un sapore meraviglioso che contrariamente a quanto si potrebbe pensare è molto versatile, e ovviamente il tofu che fino ad oggi ho sempre trovato molto povero di sapore. E invece
Ecco a voi la prima torta salata, anzi, il primo strudel salato in cui non ho assolutamente sentito la mancanza del formaggio.

Strudel salato con tofu, pomodorini e olive taggiasche
Autore: 
Portata: quiche e torte salate
 
Ingredienti
  • 1 rotolo di pasta sfoglia quadrata
  • 300g di pomodorini ciliegini
  • 150g di tofu alle erbe
  • 3 cucchiai di olive taggiasche snocciolate (le mie erano in salamoia)
  • 2 cucchiai di uvetta
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • 6 foglie di basilico fresco
  • semi di sesamo
  • olio evo
  • sale
Procedimento
  1. Per il ripieno, lavare i pomodorini, tagliarli a metà e riunirli in una ciotola.
  2. Aggiungere il tofu tagliato a cubetti, le olive, l'uvetta, i pinoli, il basilico spezzettato grossolanamente e 1 cucchiaino di olio extravergine d'oliva. Mescolare delicatamente e aggiustare di sale.
  3. Stendere la pasta sfoglia, versare il ripieno al centro, ripiegare verso l'interno i lembi del lato corto e arrotolare delicatamente per formare lo strudel.
  4. Posizionarlo su una teglia da forno ricoperta di carta forno (va benissimo quella in dotazione) con la chiusura rivolta verso il basso.
  5. Preparare un'emulsione con un cucchiaio di acqua, un cucchiaio di olio extravergine d'oliva, un pizzico di curcuma (servirà a "mimare" l'effetto giallo dell'uovo spennellato) e un pizzico di sale. Spennellare questa emulsione sullo strudel, inciderlo con tre tagli in diagonale per permettere al ripieno di sfiatare in cottura e spolverare con i semi di sesamo.
  6. Cuocere nel forno ventilato preriscaldato a 180° per 25 minuto e comunque fino a quando sarà bello dorato.

You Might Also Like

10 Comments

  • Reply
    Ely Valsecchi
    20 Settembre 2013 at 6:47

    Goloso e diverso con il tofu!!!! Assolutamente da provare!!!! Baci

  • Reply
    Letizia Cicalese
    20 Settembre 2013 at 7:30

    Che bell'aspetto! Sono sicura che la mancanza dei latticini non si senta affatto, dev' essere buonissimo :)
    Baci!

    • Reply
      unpinguinoincucina
      20 Settembre 2013 at 10:34

      Confermo, l'effetto è quasi come se ci fosse qualche elemento "formaggioso" e invece… ;)

  • Reply
    Valentina
    20 Settembre 2013 at 10:39

    wow!!! me lo sto guardando giusto adesso, prima di pranzare…buonissimo! Tutti ottimi ingredienti!
    Buon fine settimana Danja, a presto!

  • Reply
    Cuoca Pasticciona
    20 Settembre 2013 at 12:27

    Immagino quanto possa essere brutto eliminare il latte dall'alimentazione però quando si parla di salute tutto è lecito! Ti ripaghi però egregiamente con questo strudel, chissà quanto è buono :)

    • Reply
      unpinguinoincucina
      20 Settembre 2013 at 13:29

      Lungi da me farmi intralciare da questo piccolo inconveniente dei latticini! ;) hehe

  • Reply
    Miss Becky
    20 Settembre 2013 at 16:02

    Mi sembra ottimo, da provare…magari per le mie amiche vegane :P

    • Reply
      unpinguinoincucina
      21 Settembre 2013 at 5:41

      Con le amiche è perfetto! Gli ometti alla parola "tofu" tendono sempre a storcere un po' il naso ;) hehe

    Leave a Reply

    Ti piace questa ricetta?:  

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Send this to a friend