secondi piatti

Petto d’anatra con kumquat caramellati

Dopo tutta questa pioggia, altroché galoche (genitori, aiuto, ormai anche io parlo come Peppa Pig!!!), qua mi ci vorrà un gommone per riuscire ad arrivare in ufficio oggi! Non so voi, ma io questo weekend, oltre che ai dolci mi sono data ai piatti “robusti”. Ricchi, avvolgenti, di quelli che si sposano alla perfezione con un bel calice di vino rosso corposo. Piatti invernali, insomma. In tutta sincerità, oggi mi sento un po’ appesantita, ma con sto tempo ci stava tutto! Vorrà dire che mi terrò un po’ più leggera nei prossimi giorni…certo, se uscisse anche solo un raggio di sole sarebbe un pelino più facile!
Cosa ho cucinato nel weekend? Beh, uno dei vari piatti è stato questo petto d’anatra. Con i kumquat, quelli del cesto di Natale (eh già, hanno una bella resistenza!). Ve l’avevo detto, no, che li avrei utilizzati anche in cottura. Abbinamento veramente squisito. Li promuovo quindi anche con la carne!

Petto d'anatra con kumquat caramellati
Autore: 
Portata: secondi piatti
Porzioni: 2
 
Ingredienti
  • 1 petto d'anatra
  • 100g di kumquat
  • 1 noce di burro
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • ½ bicchiere di brandy
  • sale e pepe
Procedimento
  1. Sul petto d'anatra, dal lato della pelle, praticare dei tagli diagonali facendo attenzione a incidere solo la pelle senza arrivare alla carne.
  2. Riscaldare un'ampia padella antiaderente e quando è bella rovente posizionarvi il petto d'anatra con la parte della pelle rivolta verso il basso. Quando la pelle è bella croccante (ci vorranno circa 10 minuti), girare il petto dall'altro lato e lasciare rosolare per un paio di minuti giusto per sigillare bene la carne. Prelevare il petto d'anatra dalla padella, avvolgerlo in carta d'alluminio e tenere in caldo (meglio ancora se, così sigillato, lo trasferite nel forno caldo a 100°).
  3. Eliminare il grasso in eccesso dalla padella (grasso rilasciato dalla pelle del petto d'anatra) e rimetterla sul fuoco. Far sciogliere la noce di burro e unire i kumquat tagliati a metà in senso verticale. Spolverare con lo zucchero e lasciare caramellare prima di sfumare con il brandy.
  4. A questo punto, rimettere il petto d'anatra nella padella, coprire e lasciare cuocere per altri 5-7 minuti (non fatelo cuocere troppo, altrimenti la carne si secca).
  5. Tagliare il petto d'anatra a fette diagonali e servirlo insieme ai kumquat e un giro di fondo di cottura.
  6. Io l'ho accompagnato con delle crocchette di patate.

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    la cucina della Pallina
    20 Gennaio 2014 at 11:10

    che acquolina Danja….ho provato a convincere mio marito durante le feste "dai posso fare l'anatra?", niente da fare, mi sa che l'unica soluzione è farmela a mezzogiorno da sola oppure mi inviti tu :-P

  • Leave a Reply

    Ti piace questa ricetta?:  

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Send this to a friend