primi piatti

Paccheri con polpo, fave e pecorino sardo

Ultima settimana corta: 3 giorni di superlavoro (perché a forza di andare avanti a singhiozzo le cose da fare inevitabilmente si accumulano nei pochi giorni che si sta in ufficio) e poi di nuovo ponte. E finalmente casa! :) Mamma mia, sono mesi che non torno, non vedo l’ora!! Stavolta però, non mi faccio rovinare la mini fuga da trasferte, traffico e deliri vari in macchina. E’ deciso: si va in treno! Un bel DVD, qualche libro da colorare, uno spuntino per il viaggio…e guai a chi fiata! Chissà, magari riesco anche a leggere due righe? Vabbé, sognare è lecito… ;)
Ma passiamo alla ricetta di oggi. Su Facebook vi avevo promesso una ricetta a base di polpo. Lo adoro alla brace, mi piace molto nelle insalate, ma anche nei primi piatti. Qui ho provato ad abbinarlo a ingredienti di stagione e il risultato è davvero gustoso e saporito!

Paccheri con polpo, fave e pecorino sardo
Autore: 
Portata: primi piatti
Porzioni: 2
 
Ingredienti
  • 200g di paccheri
  • 250g di polpo cotto
  • 150g di fave fresche
  • 1 cipollotto
  • pecorino sardo semistagionato
  • prezzemolo tritato
  • olio evo
  • sale e pepe
Procedimento
  1. Cuocere i paccheri in abbondante acqua bollente salata.
  2. Nel frattempo (e di tempo ce n'è visto che i paccheri, in media, impiegano 20 minuti a cuocere!), sbollentare le fave in acqua bollente per un paio di minuti. Scolarle e tenerle da parte.
  3. Tagliare il polpo a tocchetti e farli saltare, a fiamma vivace, in una padella antiaderente con un filo d'olio extravergine d'oliva. Quando il polpo sarà dorato uniformemente, toglierlo dalla padella e tenerlo da parte.
  4. Affettare sottilmente il cipollotto e soffriggerlo lentamente con un filo d'olio extravergine d'oliva (usate la stessa padella, mi raccomando!). Aggiungere le fave e lasciare insaporire per un minuto. Infine, unire anche il polpo, saltare il tutto per un altro paio di minuti (il tempo che il polpo si riscaldi). Aggiustare di sale e di pepe e insaporire con una manciata di prezzemolo tritato.
  5. Scolare i paccheri con la schiumarola e trasferirli direttamente nella padella con un po' della loro acqua di cottura per evitare che il condimenti si asciughi troppo. Saltare un minuto e impiattare.
  6. Terminare con qualche scaglietta di pecorino e una macinata di pepe.

PS. Per un sapore più deciso potete tranquillamente utilizzare un pecorino un po’ più stagionato.

You Might Also Like

6 Comments

  • Reply
    Michela Sassi
    28 Aprile 2014 at 6:33

    Amo moltissimo i paccheri, la tua versione è favolosa!
    Un abbraccio.

    • Reply
      unpinguinoincucina
      28 Aprile 2014 at 7:20

      Anche io li adoro!!! Mi piace come ti "riempono la bocca" e si intingono perfettamente con il condimento. ;)
      Bacioni e buona giornata!

  • Reply
    Letizia Cicalese
    28 Aprile 2014 at 6:38

    Sono giorni che sogno di mangiare paccheri, paccheri a profusione.. questa proposta è stupenda!
    Approvo il treno, anche io per le mie trasferte milanesi non posso farne a meno. Troppo comodo, e voi vi potete provare a rilassare un pochino ;)
    Un bacione!

    • Reply
      unpinguinoincucina
      28 Aprile 2014 at 7:21

      La pacchero-mania ci ha prese di mira! ;) Capiti spesso a Milano? Magari, un giorno riusciamo a prenderci un caffè insieme per conoscerci!
      Bacioni e buona giornata!

  • Reply
    Ale
    28 Aprile 2014 at 15:22

    Amo i paccheri e la tua versione!!!!!!1

  • Rispondi a Letizia Cicalese Cancel Reply

    Ti piace questa ricetta?:  

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Send this to a friend