primi piatti

“Bruttini” con cozze, pomodorini aromatici e scorza di limone

Ieri è stata una giornata topica: sono uscite le graduatorie delle scuole materne di Milano…e ho comprato le prime mutandine per il Patatone!!! Mentre le sceglievo ero sinceramente emozionata…come crescono in fretta, cavoli!
Molto meno positivo l’altro momento clou della giornata, le graduatorie. In quel frangente, più che emozionata, ero in ansia e puntualmente è arrivata la delusione: il Patatone non frequenterá ancora la scuola materna della sorella ma si farà un anno di sezione Primavera in un altro nido… Uff! Lungi da me voler precorrere i tempi è che, anche se anagraficamente gli mancano – udite, udite! – 96 ore di vita, la maturità é quella di un bimbo da scuola materna. Speriamo che sia sufficiente anche solo il cambio d’aria rispetto al nido che sta frequentando…
Mangiamoci sopra, vá! Avevo voglia di strangozzi e così li ho preparati in casa…gli avete visti? Ditelo pure: sono “bruttini”, lo so, non ci rimango male. È che il risultato era talmente buono che comunque meritava di essere pubblicato e così ho deciso di ribattezzare il formato di pasta. In fin dei conti anche i maltagliati avranno avuto un’origine simile, no? ;)

"Bruttini" con cozze, pomodorini aromatici e scorza di limone
Autore: 
Portata: primi piatti
Porzioni: 2
 
Ingredienti
  • **per i "bruttini":
  • 120g di semola rimacinata di grano duro
  • 60g di farina
  • acqua qb
  • **per il condimento:
  • 1kg di cozze
  • 1 dozzina di pomodori ciliegini
  • 1 manciata di pangrattato
  • 1 limone biologico
  • aglio in polvere
  • olio evo
  • sale e pepe
Procedimento
  1. Mescolare le due farine, formare la classica fontana e unire acqua sufficiente a ottenere un impasto liscio e compatto. Lasciare riposare 30 minuti, poi stendere con il matterello ad uno spessore di 0,5cm. Arrotolare l'impasto dal lato lungo e tagliare a rondelle di circa 0,7cm (e qui é dove devo aver sbagliato: mi raccomando, spolverate con un po' di semola prima di arrotolare e non fatelo troppo stretto, il rotolo!). Srotolare delicatamente e stendere su un vassoio spolverato di (tanta) semola facendo attenzione a non accavallare la pasta (secondo mio errore!) perché altrimenti si rischia che si attacchi formando dei grovigli.
  2. Preparare i pomodorini aromatici: tagliarli a metà a allinearli in una padella antiaderente leggermente unta. Insaporire con sale e pepe, coprire e mettere sul fuoco a fiamma lenta. Mescolare il pangrattato con il un pizzico di sale e uno di aglio in polvere. Quando i pomodorini iniziano ad ammorbidirsi, cospargere con il pangrattato e proseguire la cottura per altri 5 minuti. Spegnere e tenere da parte.
  3. Far aprire le cozze in un padella antiaderente, coperta, con un filo d'olio extravergine d'oliva e uno spicchio d'aglio schiacciato. Lasciare intiepidire qualche minuto e poi sgusciare metà cozze e filtrare l'acqua che hanno rilasciato in cottura tenendola da parte.
  4. Cuocere la pasta in abbondante acqua bollente salata. I tempi di cottura dipendono dallo spessore: i miei "bruttini" erano cotti in circa 5 minuti.
  5. Scolare la pasta al dente, trasferirla nella padella delle cozze e unire i pomodorini e un mestolo di acqua rilasciata dalle cozze. Spignattare a fiamma vivace per un paio di minuti, spegnere e aromatizzare con la scorza del limone tagliata a striscioline e una macinata di pepe. Servire subito.

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply
    sississima
    16 Maggio 2014 at 7:53

    il titolo mi ha fatto sorridere, per me non sono affatto bruttini, anzi, e poi io preferisco i primi di mare agli altri, se poi con pasta fatta in casa ancora meglio, un abbraccio SILVIA

    • Reply
      unpinguinoincucina
      16 Maggio 2014 at 8:00

      In effetti, belli o brutti, non c'è paragone tra pasta fresca e pasta secca, soprattutto con i primi di mare! ;)

  • Reply
    Ale
    16 Maggio 2014 at 13:57

    Mi ispirano un sacco!!!!!

  • Leave a Reply

    Ti piace questa ricetta?:  

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Send this to a friend