primi piatti

Gnocchi allo zafferano con acciughe, uvetta e pinoli

Capita, ogni tanto, che la sera mi ritrovi a cenare da sola. E, come sempre, mi riprometto di ripiegare su qualcosa di veloce, o addirittura pronto, per far prima. Solo che poi, puntualmente, finisce che cucino comunque (ve la ricordate la mia tartare speciale?) o perché mi viene voglia di sperimentare una ricetta che so già che il gentil consorte non apprezzerebbe o perché, come ieri, sono a corto di ricette per il blog e quindi mi dico che potrei comunque fare la ricetta che mi frulla in testa da un po’. La dura vita della foodblogger. ;)
Si fa per dire, ovviamente, perché oltre al piacere (per non dire, dovere) di volersi del bene, la ricetta che vi presento è veramente velocissima e gli gnocchi conditi in questo modo sono spaziali in quanto ad abbinamento di sapori!
L’importante è, poi, schiaffarsi sul divano con un vassoio e gustarsi la prelibata cena davanti ad un bel film o alla propria serie TV preferita. Ecco, questo sì che è relax!
PS: I bambini non li ho chiusi nel sottoscala, giuro! Grazie alle moderne tecnologie ho potuto mettere in stand-by la serie TV e cenare tardi. Ecco “svelato” il mio trucchetto. ;)

Gnocchi allo zafferano con acciughe, uvetta e pinoli
Gnocchi allo zafferano con acciughe, uvetta e pinoli
Autore: 
Portata: primi piatti
Porzioni: 1
 
Ingredienti
  • **per gli gnocchi:
  • 100g di farina
  • 100ml di acqua
  • ½ bustina di zafferano
  • 1 presa di sale
  • **per il condimento:
  • 2 filetti di acciuga
  • 1 manciata di pinoli
  • 1 manciata di uvetta
  • pecorino grattugiato
  • olio evo
Procedimento
  1. Portare a ebollizione l'acqua salata e sciogliervi lo zafferano prima di unire, tutta in una volta, la farina. Mescolare energicamente e quando il composto inizia a stare insieme, trasferirlo su un piano e lavorarlo un po' con le mani. Dopodiché, formare tanti rotolini grossi 1,5cm e tagliarli a tocchetti di 1,5cm (io questa volta li ho anche passati sul rigagnocchi).
  2. Mettere l'uvetta in ammollo in acqua tiepida per 10 minuti.
  3. Nel frattempo, tostare i pinoli in una padella antiaderente senza aggiunta di condimenti.
  4. Nella stessa padella, sciogliere i filetti di acciuga a fiamma bassa con un goccio di olio extravergine d'oliva. Unire l'uvatta scolata e strizzata e i pinoli e spegnere.
  5. Cuocere gli gnocchi in abbondante acqua bollente salata e scolarli con la schiumarola non appena vengono a galla. Trasferirli nella padella con il condimenti e spadellarli per 2 minuti in modo che si insaporiscano uniformemente.
  6. Spolverare con pecorino grattugiato e servire.

 

 

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    sississima
    21 Novembre 2014 at 9:57

    adoro questi contrasti dolce/salato, un abbraccio SILVIA

  • Leave a Reply

    Ti piace questa ricetta?:  

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Send this to a friend