primi piatti

#GOURMET :: Risotto allo zafferano con asparagi, agretti e tartare di gamberi

risotto-zafferano-asparagi-agretti-e-tartare-di-gamberi

Weekend in vista!!! Ciurma, ammainate le vele e calate l’ancora che ci fermiamo un attimo a prendere fiato! :D

E allora, dai, un ricettina #gourmet, di quelle per le occasioni speciali, per una cena tra amici o anche solo per premiarsi dopo le fatiche di una settimana impegnativa ci sta! Quello che vi propongo oggi è un risottino di stagione: asparagi e agretti, connubio perfetto. Che se stamattina riuscite a fare un salto al mercato ortofrutticolo li trovate anche belli freschi e croccanti. E poi c’è lo zafferano, con il suo sapore aromatico e al contempo delicato che si abbina molto bene alle verdure stagionali e non sovrasta la chicca finale, il tocco gourmet, ovvero la tartare di gamberi (rosa per me che ho fatto tardi in pescheria, ma se li trovate rossi ancora meglio!).

risotto-zafferano-asparagi-agretti-e-tartare-di-gamberi

Risotto allo zafferano con asparagi, agretti e tartare di gamberi
Ingredienti per 2 persone:

180g di riso Carnaroli
250g di gamberi freschissimi
4-5 asparagi verdi
1 mazzetto di agretti (2cm)
1 bustina di zafferano
½ bicchiere di vino bianco
½ scalogno
brodo vegetale
olio evo
sale e pepe

Sgusciare i gamberi, tritarli grossolanamente e condirli con un goccio di olio extravergine d’oliva, sale e pepe.
In una casseruola preparare un soffritto con lo scalogno tritato finemente e un filo di olio extravergine d’oliva. Tagliare a rondelle gli asparagi e unirli al soffritto, lasciarli insaporire per un paio di minuti e aggiustare di sale e di pepe.
Unire il riso, farlo tostare per un paio di minuti, poi sfumare con il vino bianco. Una volta evaporato il vino, unire il brodo vegetale, poco per volta, e portare il riso a cottura.
A 2 minuti dal termine di cottura, unire gli agretti tagliati a bastoncini di 1cm e lo zafferano sciolto in una tazzina di brodo vegetale. Spegnere quando il riso è ancora bello all’onda (si smuove facilmente con il mestolo), mescolare energicamente (mantecatura) e coprire, per lasciarlo riposare 2 minuti primo di impiattare.
Distribuire il riso nei piatti e posizionare su ogni porzione una quenelle (una polpetta ovale) di tartare di gamberi).

PS: Personalmente, ho preferito disporre la tartare a quenelle e non piatta per evitare che si cuocesse troppo e troppo in fretta con il calore del riso. Se non siete grandi amanti del crudo di pesce, la soluzione di “spalmare” la tartare sul risotto può aiutare a farla lievemente cuocere o perlomeno riscaldare.

risotto-zafferano-asparagi-agretti-e-tartare-di-gamberi

risotto-zafferano-asparagi-agretti-e-tartare-di-gamberi

You Might Also Like

6 Comments

  • Reply
    CLAUDIA
    8 Aprile 2016 at 9:11

    SUPER!!!

    • Reply
      Danja Giacomin
      8 Aprile 2016 at 9:27

      Grazie!!! :D

  • Reply
    Babbi
    8 Aprile 2016 at 14:32

    che risotto stratosferico…gnam

    • Reply
      Danja Giacomin
      9 Aprile 2016 at 9:07

      Buon weekend, Paola! :*

  • Reply
    Silvia
    9 Aprile 2016 at 16:55

    ecco un’ottimo utilizzo degli agretti, che a me piacciono tanto!! Un abbraccio SILVIA

    • Reply
      Danja
      9 Aprile 2016 at 18:35

      Devo ammettere, Silvia, che li ho scoperti da poco ma mi piacciono molto, sia al naturale con olio e limone sia nelle frittate e nelle ricette insieme ad altre verdure di stagione! ;)

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Send this to a friend