antipasti e finger food

Salmone marinato 48 ore

Siamo rientrati definitivamente alla base. E’ stato molto bello festeggiare con nonni vari, cuginette e zii, ma è anche sempre altrettanto bello rientrare a casa propria. Anche i bimbi questa volta non vedevano l’ora di tornare a casa, con i loro giochi, i loro spazi, ecc. Il Patatone, poi, ha passato tutto il soggiorno riminese chiuso in casa con l’influenza…tanto per cambiare. Speriamo che guarisca prima della fine dell’anno che vorrei poter almeno iniziare l’anno nuovo tutti in salute!
Oggi vi presento – con grande orgoglio – una ricetta che mi ha insegnato niente po’ po’ di meno che mio papà durante questa mini vacanza a Merano. Una ricetta passatagli da un amico in fila dal pescivendolo il quale gli aveva assicurato che una volta assaggiato il salmone marinato in questo modo non avrebbe più acquistato salmone affumicato in busta per la preparazione delle classiche tartine che si preparano durante queste feste di fine anno. Beh, vi assicuro che il salmone così preparato è una vera delizia! Molto delicato, si scioglie letteralmente in bocca. E poi la preparazione è talmente semplice…da provare assolutamente!!! Poi mi saprete dire…

Salmone marinato 48 ore
Autore: 
Portata: antipasti e finger food
 
Ingredienti
  • 1 filetto di salmone di circa 600g
  • 1kg di sale grosso
  • 1kg di zucchero di canna
  • aneto, rosmarino, salvia (e tutto ciò che più vi piace)
  • 1 limone (o 1 arancia)
  • pepe
Procedimento
  1. Mescolare il sale con lo zucchero, la scorza del limone (o del arancio) e il mix di aromi e pepe.
  2. Lavare e asciugare il filetto di salmone. Posizionarlo su un foglio grande di pellicola, ricoprirlo totalmente con il miscuglio preparato, avvolgere bene e lasciare riposare in frigorifero per 48 ore.
  3. Durante la marinatura, il salmone rilascerà gran parte del suo grasso. Vi consiglio quindi di posizionarlo su una griglia appoggiata su una placca per raccogliere tutto il grasso e il sale che fuoriusciranno dalla pellicola.
  4. Rimuovere la pellicola e lavare e asciugare il filetto.
  5. Affettare sottilmente con un coltello a lama flessibile.
  6. Servire su crostini o fettine di pane tostato ricoperti di un velo di burro (qui ci sta benissimo anche quello salato!).

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Ti piace questa ricetta?:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend