colazione e brunch

Uova strapazzate con pancetta, funghi e olio tartufato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ok, lo so, vi avevo promesso che per un po’ sarei stata leggera. Però avevo sottovalutato l’impatto che avrebbe avuto il ritorno al tempo pieno sulla mia già tanto frenetica vita da working mom. Quando al rientro dal doppio ritiro nido-scuola materna, all’imbrunire, la Principessa inizia già a chiederti: “Mamma, cosa c’è per me oggi da mangiare?” e il Patatone reclama a voce alta “Crec, crec, crec” (cracker) prima di  iniziare ad ululare fino a che non è pronta la cena, non è che riesci a soffermarti più di tanto sul profilo nutrizionale della cena dei grandi (per quella dei piccoli fortunatamente continua a prevalere il mio forte senso di responsabilità materna ;). E meno male che noi ceniamo tardi! Comunque, in questi primi giorni di rodaggio del nuovo orario la parola d’ordine per me è: praticità e velocità.
E così, ieri sera, avendo deciso di fare l’uovo al piccolo, mi son detta: uova per tutti! Alla coque per l’ometto, frittatina ai piselli per la signorina, strapazzate, ma in versione un po’ chic, per mamma e papà. Mai cartone di uova consegnatomi tra le mani dall’omino dell’Esselunga mentre scaricava il resto della spesa fu più apprezzato. :)

Uova strapazzate con pancetta, funghi e olio tartufato
Autore: 
Portata: colazione e brunch
Porzioni: 2
 
Ingredienti
  • 4 uova
  • 150g di funghi misti surgelati
  • 30g di pancetta a cubetti
  • 2 fette di pane casereccio
  • olio tartufato
  • prezzemolo
  • sale e pepe
Procedimento
  1. In un'ampia padella antiaderente soffriggere la pancetta senza l'aggiunta di alcun condimento (sarà il grasso rilasciato dalla pancetta a insaporire i funghi).
  2. Aggiungere i funghi surgelati e portare a cottura (ci vorranno una decina di minuti. Regolare di sale e di pepe e spolverizzare con il prezzemolo tritato.
  3. In una ciotolina sbattere leggermente le uova e insaporirle con un pizzico di sale. Versarle sopra ai funghi e iniziare a mescolare fino a che non si saranno rapprese del tutto formando una morbida crema.
  4. Servire su crostoni di pane tostati e condire con un filo di olio tartufato.

L’impiattamento è quello che è (‘na ciofeca, diciamocelo) ma il piatto era davvero squisito!

You Might Also Like

8 Comments

  • Reply
    Valentina
    10 Gennaio 2013 at 9:12

    Quanto mi piace l'olio tartufato! :D E queste uova devono essere squisite, prendo subito nota! ;) Un abbraccio, complimenti e buona giornata :)

    • Reply
      unpinguinoincucina
      10 Gennaio 2013 at 12:25

      L'ho scoperto da poco e piace molto anche a me, trovo che con due gocce riesci a nobilitare anche il piatto più banale, come delle uova strapazzate appunto ;) Baci

  • Reply
    lalexa
    10 Gennaio 2013 at 9:26

    un piatto che nella sua semplicità mi ispira davvero molto.che gustoso!

  • Reply
    Vita Frugale
    10 Gennaio 2013 at 16:29

    Che buono questo piatto così semplice ma raffinato! Buonissimo! ciao!

  • Reply
    sabina
    10 Gennaio 2013 at 19:44

    ciao Danja, grazie della visita e complimenti per i tuoi piatti
    a presto sabina

  • Leave a Reply

    Ti piace questa ricetta?:  

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Send this to a friend