contorni e insalate/ secondi piatti

Polpo stufato all’Inzolia su patate al fleur de sel

Benarrivata primavera! Sì, lo so, mancano ancora quasi due settimane al suo inizio ufficiale, però, dai, è stato veramente un fine settimana spettacolare. Sia per chi, come me, si è goduto il sole all’aria aperta in città, sia per chi è partito alla conquista delle montagne (almeno a giudicare dalle meravigliose foto innevate che ho visto circolare su Facebook!). Basta così poco per lasciarsi tutto il grigiume della settimana lavorativa alle spalle e ritrovare il buon umore. Ho visto tante facce luminose, sentito tante risate negli ultimi giorni. Ho visto bimbi correre sorridenti su e giù per i parchi, felici di potersi finalmente scatenare all’aria aperta ma soprattutto di vedere che anche mamma e papà si stanno divertendo ^-^.
Felice, rilassata e sorridente inizio quindi questa settimana nuova…e guai a chi cercherà di rovinare questo mio stato!!! ;p
La ricetta di oggi l’ho trovata su una rivista di cucina. Ero in ufficio, insieme alla mia collega Enrica, quando abbiamo addocchiato questa ricetta che ci incuriosiava molto perché entrambe il polpo lo abbiamo sempre lessato prima di qualsiasi ricettazione. Questo invece era stufato nel vino…interessante. Venerdì, visto che eravamo in giro insieme per lavoro, ci siamo prese il polpo e il vino e sabato, ognuno a casa propria, abbiamo sperimentato la ricetta. E puntuale, dopo cena, lo scambio di messaggi: “strepitoso!” “stupendo!” Vi basta come garanzia? ;)

Ricetta liberamente tratta e leggermente modificata da Alice Cucina (numero di marzo).

Polpo stufato all'Inzolia su patate al fleur de sel
Autore: 
Porzioni: 2
 
Ingredienti
  • Ingredienti per 2 persone:
  • 450g di polpo
  • 500ml di vino bianco Inzolia
  • 2 pomodori Piccadilly
  • 250g di patate
  • 1 scalogno
  • 1 spicchio d'aglio
  • prezzemolo
  • olio evo
  • fleur de sel*
  • sale e pepe
Procedimento
  1. Pulire il polpo e tagliarlo a tocchetti.
  2. In una casseruola fare imbiondire l'aglio leggermente schiacciato e lo scalogno tritato con un filo g'olio extravergine d'oliva. Aggiungere il polpo e lasciarlo rosolare per 6-7 minuti, poi versare il vino fino a coprire il polpo. Aggiustare di sale e di pepe, coprire e far cuocere a fiamma medio-bassa per circa 35 minuti. Poco prima del termine di cottura, profumare con una manciata di prezzemolo tritato.
  3. Lessare le patate con la buccia (io ho usato la pentola a pressione lasciandole leggermente al dente. Sbucciarle e schiacciarle con una forchetta. Condire con un filo d'olio extravergine d'oliva, un cucchiaino colmo di fleur de sel e pepe.
  4. Distribuire le patate schiacciate nei piatti con l'aiuto di un coppapasta. Adagiare sopra il polpo con il suo fondo di cottura e guarnire con dadini di pomodoro e un po' di prezzemolo tritato.

*Il fleur de sel (fior di sale) che ho deciso di usare in questa ricetta (mia aggiunta) è un sale grezzo, prodotto nel sud della Francia, molto raro e pregiato. Esso non è raffinato, è più grosso del sale fino che si utilizza normalmente in cucina e oltre ad essere iposodico ha un potere salante ridotto.

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply
    Ale
    10 Marzo 2014 at 18:35

    Ciao! Ho voluto premiare il tuo blog con il premio "Liebster award". Se vuoi andare a prenderlo passa da qui:
    https://golosedelizie.blogspot.it/2014/03/premio-liebster-award.html

  • Reply
    bruna
    16 Marzo 2014 at 18:13

    Molto bella ed invitante questa tua preparazione, di sicuro la farò anch'io! Grazie!!
    Mi unisco tra i tuoi follower, un abbraccioi

  • Leave a Reply

    Ti piace questa ricetta?:  

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Send this to a friend