secondi piatti

Tartare di Fassona al gin con capperi fritti

tartare-al-gin-con-capperi-fritti

Oggi è Sant’Ambrogio a Milano, festa del patrono e quindi siamo tutti a casa. Peccato che Milano in questi casi sia solo un puntino minuscolo su una cartina mondiale (ebbene sì, ho clienti anche in Cina >.<) e che tutto il mondo sembra abbia delle urgenze proprio oggi. :-(

Vabbè, concentriamoci sulle cose serie della vita: che se magna stasera? Già so che sentirò il bisogno di aprire un buon vino. ‘^.^’ E quale miglior accompagnamento se non una delle mie adorate tartare? Quando ho letto “gin” sfogliando uno degli ultimi numeri di Sale e Pepe non ho resistito, ho subito dovuto provare questa particolarissima citronette. Promossa a pieni voti! E che dire dei capperi fritti? Non li avevo mai fatti (non friggo praticamente mai) ma sono davvero super buoni e poi si aprono a fiore per un effetto scenografico da wow! ;-)

tartare-al-gin-con-capperi-fritti

Tartare di Fassona al gin con capperi fritti
Ingredienti per 2 persone:

350g di tartare di Fassona
1 lime
3 cucchiai di gin
2 cucchiai di olio evo
2 cucchiai di capperi sottosale
olio di arachidi per friggere
sale e pepe

Mescolare in una ciotola il gin con l’olio extravergine d’oliva, un pizzico di sale, una macinata di pepe e il succo di mezzo lime.
Unire la tartare nella ciotola e condirla con la citronette al gin.
Dissalare i capperi sotto l’acqua corrente e asciugarli bene.
Scaldare l’olio di arachidi in un pentolino, friggere i capperi per pochi secondi e scolarli su carta assorbente.
Impiattare la tartare con l’aiuto di un coppapasta, guarnirla con i capperi fritti e servirla, a piacere, con patate americane al forno.

tartare-al-gin-con-capperi-fritti

tartare-al-gin-con-capperi-fritti

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend