antipasti e finger food/ Senza categoria

Cocktail di gamberi e melone

Siamo solo al primo giorno ma non si è fatto attendere neanche stavolta…il “tarlo” di tutte noi working moms: l’eterno senso di colpa, quello che ti prende dal primo minuto che esci di casa. Come, in colpa per cosa? Devo farvi l’elenco? Di non essere una brava mamma perché hai poco tempo da dedicare ai tuoi bimbi, di non essere abbastanza efficiente al lavoro perché ne hai sempre una, di non essere una brava moglie perché sei sempre stanca e sembra che metti tutto il resto al primo posto…devo continuare? Lo so, sarà l’ansia da prestazione del primo giorno di rientro, passerà, fatto sta che ieri sera ero davvero distrutta.
E allora tiriamoci su il morale ricordando l’antipastino con cui l’altra sera avevo ingenuamente festeggiato la fine della maternità! ;o)

In realtà, avevo letto una ricetta simile su non ricordo quale rivista che però prevedeva solo i gamberi. Bene, l’altra sera quando ho aperto il freezer, l’amara scoperta: la confezione che credevo integra in realtà era aperta e i gamberi erano esattamente la metà di quelli che mi servivano! Cosa potevo fare alle 8 di sera se non stravolgere (tanto per cambiare) la ricetta e fare di testa mia con ciò che avevo in casa?
A noi è piaciuto molto! Vi va di provarla…la mia versione ovviamente?

Ingredienti per 2 persone:

200g di gamberi surgelati
150g di melone
3 cucchiai di yogurt greco
3 cucchiai di maionese
1 cucchiaino di brandy
aneto
succo di limone
sale e pepe

Cuocere i gamberi a vapore e sminuzzarli grossolanamente lasciando qualcuno intero per la decorazione.
Tagliare il melone a cubetti piccoli.
Emulsionare lo yogurt con la maionese e il succo di limone. Insaporire con aneto, sale e pepe.
Riunire gamberi e melone in una ciotola e condire con la salsina.
Impiattare guarnendo con i gamberi tenuti da parte.
Io l’ho servito insieme a del pane di segale che con la nota acidula dello yogurt ci sta sempre bene. 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend