quiche e torte salate

Tartellette di frolla al parmigiano con stracchino, fave e piselli

Ok, lo ammetto, alla fine mi sono fatta prendere un po’ la mano… Mi sono da poco regalata l’iPad e tale era la voglia di scoprirlo, di imparare a usarlo, di arrivare ad aggiornare il mio blog con solo questo piccolo e leggero device in mano che sono sere che smanetto, scarico app, faccio prove…il gentil consorte é a dir poco disperato. Tra un po’ cercherà di mettersi in contatto con me mandandomi una mail! ;)
Per cui ora che sono finalmente riuscita a venirne abbastanza a capo, non mi dilungo troppo in chiacchiere. Pubblico e spengo. Baci e buon weekend!
PS. Se nel weekend avete in programma di far un picnic, un barbecue o semplicemente avete invitato un po’ di amici, provate questa frolla al parmigiano. È buonissima ed è un ottimo diversivo rispetto alla solita pasta sfoglia o brisée. E per il ripieno: via libera alla fantasia!!
Tartellette di frolla al parmigiano con stracchino, fave e piselli
Autore: 
Portata: quiche e torte salate
Porzioni: 4 tartellette
 
Ingredienti
  • **per la frolla al parmigiano:
  • 125g di farina
  • 62,5g di burro
  • 62,5g di parmigiano grattugiato
  • 1 uovo
  • la scorza di mezzo limone
  • ½ cucchiaino da caffè di lievito per torte salate
  • sale e pepe
  • **per il ripieno:
  • 100g di stracchino
  • 100g di piselli
  • 100g di fave
  • 1 cipollotto
  • timo fresco
  • olio evo
  • sale e pepe
Procedimento
  1. Riunire tutti gli ingredienti della pasta frolla nel robot da cucina e azionarlo fino a ottenere un impasto sodo e omogeneo.
  2. Stendere l'impasto a uno spessore di 4mm e rivestire 4 stampini per tartellette del diametro di 10cm imburrati. Fare aderire bene ai bordi e rifilare la pasta eccedente. Con la pasta rimanente potete realizzare una quinta tartelletta oppure dei frollini al parmigiano come ho fatto io.
  3. Cuocere le tartellette in bianco (con un pezzettino di carta forno e dei legumi secchi o altri pesetti) per 20 minuti a 180 gradi.
  4. Nel frattempo, affettare sottilmente il cipollotto e farlo appassire in una padella con un filo di olio extravergine d'oliva. Unire i piselli e le fave, aggiustare di sale e pepe e cuocere per 5 minuti (dovranno rimanere sodi e al dente). Spegnere e insaporire con il timo.
  5. Quando le tartellette sono pronte, lasciare intiepidire prima di sfornarle delicatamente. Farcirle con qualche pezzetto di stracchino e ricoprire con i piselli e le fave. Il calore della verdura scioglierà delicatamente il formaggio per un delizioso contrasto.
Con questa ricetta partecipo al contest di Letizia

You Might Also Like

6 Comments

  • Reply
    Ale
    9 Maggio 2014 at 13:43

    che bellezza!!!

  • Reply
    Ale
    9 Maggio 2014 at 19:49

    che meraviglia, davvero bellissime le tue tartellette!

    • Reply
      unpinguinoincucina
      10 Maggio 2014 at 17:29

      Ciao, bella, grazie di essere passata! Tutti bene a casa con il neo arrivato? :)

  • Reply
    Letizia Cicalese
    10 Maggio 2014 at 7:07

    Prima cosa: cosa ci facevi in piedi alle 6.34? :O
    Seconda cosa: grazie per questa ricetta, sono deliziose.. sai che lo stracchino è stato una delle mie fissazioni in gravidanza?!
    Belle e buone, grazie! Buon sabato!

    • Reply
      unpinguinoincucina
      10 Maggio 2014 at 17:30

      Che domande, Letizia! Ovviamente stavo giocando con il piccolo, per la precisione stavamo giocando giá da un po' perché come lui stesso continuava a dire: "non ho più sonno, Mami!" :(

    Leave a Reply

    Ti piace questa ricetta?:  

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Send this to a friend