secondi piatti

Petto d’anatra al Chianti con crema di patate dolci e rosmarino

Concludiamo la settimana con una ricetta perfetta per il weekend: perché presumibilmente avrete più tempo da dedicare alla cucina, perché forse avrete degli ospiti e siete alla ricerca di una ricetta speciale per stupirli o semplicemente perché avete voglia di prepare qualcosa di buono. :) Tante belle ragioni per correre a comprare dei bei petti d’anatra, una carne molto apprezzata nella cucina francese e in quella
cinese, un po’ meno diffusa da noi, ma molto gustosa. C’è da dire che il suo contenuto di grasso è superiore a
quello di altri tipi di carne, ma visto che il grasso si concentra soprattutto nella pelle dell’animale, basta cuocere il petto senza aggiunta di altri condimenti sulla parte della pelle, facendo prima sciogliere il grasso, per poi arrostirla bene su tutti i lati.
Dopo averla preparata varie volte in abbinamenti agli agrumi (qui), ho voluto provare qualcosa di totalmente diverso e devo dire che la marinata al Chianti e l’abbinamento con i funghi porcini è spettacolare. Ottima, poi, la base di patata americana che con la sua dolcezza controbilancia la sapidità della carne.

 Petto d'anatra al Chianti con crema di patate dolci e rosmarino
Petto d'anatra al Chianti con crema di patate dolci e rosmarino
Autore: 
Portata: secondi piatti
Porzioni: 2
 
Ingredienti
  • 2 piccoli petti d'anatra
  • 200ml di Chianti
  • ½ cipolla
  • ½ patata americana grande
  • 30g di funghi porcini secchi
  • brodo vegetale
  • rosmarino fresco
  • aglio in polvere
  • olio evo
  • sale e pepe
Procedimento
  1. Condire i petti d'anatra con il Chianti, la cipolla tritata e un rametto di rosmarino e lasciare marinare in frigorifero per 8 ore (oppure per 3 ore a temperatura ambiente se, come me, vi dimenticate il farlo al mattino ;p).
  2. Sbucciare la patata, tagliarla a pezzi e farla stufare, coperta con il brodo, fino a quando si disfa. Aggiustare di sale e omogeneizzare con un frullatore a immersione. Tenere in caldo.
  3. Mettere i funghi in ammollo in acqua tiepida per 20 minuti. Scolarli, strizzarli e farli saltare in una padella antiaderente con un goccio d'olio extravergine d'oliva e un pizzico di aglio in polvere.
  4. Poco prima di cuocere la carne, prelevare un po' della sua marinata, filtrarla e farla restringere in un pentolino a fiamma media.
  5. Scaldare una padella antiaderente e poggiarci i petti d'anatra con la parte del grasso verso il basso e lasciare cuocere a fiamma vivace fino a che parte del grasso non si sarà sciolto facendo dorare il petto. A questo punto, girare e fare dorare anche dall'altra parte (non troppo, perché dovrà rimanere un po' rosata all'interno).
  6. Versare la crema di patate sul fondo dei piatti, disporci sopra il petto tagliato a fettine trasversalmente, distribuire i funghi porcini tutt'intorno e irrorare con qualche goccio di Chianti ristretto.
  7. Servire subito.
Petto d'anatra al Chianti con crema di patate dolci e rosmarino

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply
    edvige
    23 Gennaio 2015 at 8:23

    Non ho mai voluto fare l'anitra perchè doverla mangiare rosata non mi va proprio io preferisco i ..diciamo volatili cotti, la carne cruda mi piace bovina (tartare) ma proverò questo piatto. Buona fine settimana.

    • Reply
      unpinguinoincucina
      23 Gennaio 2015 at 12:58

      Grazie della fiducia, Edvige! Buon fine settimana anche a te! :)

  • Reply
    giochidizucchero
    23 Gennaio 2015 at 9:07

    Mamma che spettacolo!!! L'hai cucinato alla perfezione. Bravissima Danja!

  • Leave a Reply

    Ti piace questa ricetta?:  

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Send this to a friend