primi piatti

Mezze maniche con le castagne

Ragazzi, che nottata! Anzi, che nottate, perché in realtà son giorni che va avanti così. Si dorme poco e male, di giorno si è nervosi…grandi e piccoli. Insonnia? Mia no di certo! Capricci? Tanti! Incubi? Qualche volta fa capolino anche il lupo cattivo, sì. E poi pipì a letto (raramente, ma capita), mal di pancia, fame, sete e chi più ne ha più ne metta! Se poi almeno si dormisse al mattino, ma no, pure mattinieri siamo! E allora, tanto vale essere operativi, raccontarvi una nuova ricetta, prima di iniziare – con enorme fatica – un’altra giornata.

Quello che ci vuole in queste giornate, in cui la tentazione di vivere di home delivery (leggi: pizza) e take out (leggi: gastronomia) è forte, bisogna secondo me, trovare a maggior ragione la forza di premiarsi con qualcosa di buono, di fatto in casa…una coccola, insomma. E qui scatta il comfort food, quello che fa bene non solo all’anima, con la pasta, ricca di carboidrati complessi, che conciliano il sonno e la castagna con le sue mille virtù nutrizionali. Una vera e propria ricetta del benessere, insomma! Non sto a dirvi quant’era buona (sono di parte, adoro le castagne)! Peccato che tutto questo effetto coccola sia svanito già prima di appoggiare la testa sul cuscino…

Mezze maniche con le castagne
Autore: 
Portata: primi piatti
Porzioni: 2
 
Ingredienti
  • 200g di pasta formato mezze maniche
  • 200g di castagne lesse e spellate (io ho usato quelle sottovuoto, comodissime!)
  • 100g di ricotta di bufala
  • 1 scalogno
  • rosmarino fresco o secco
  • olio evo
  • sale e pepe
Procedimento
  1. Cuocere la pasta in abbondante acqua bollente salata.
  2. Nel frattempo, preparare un soffritto con lo scalogno tritato, il rosmarino e un filo d'olio extravergine d'oliva. Aggiungere le castagne tagliate a metà, salare e pepare e farle rosolare per qualche minuto.
  3. Stemperare la ricotta con poca acqua di cottura della pasta.
  4. Una volta cotta, scolare la pasta con la schiumarola e trasferirla nella padella con le castagne. Mantecare la pasta con abbondante parmigiano grattugiato, altro rosmarino e un po' della sua acqua di cottura.
  5. Nei piatti, stendere un velo di ricotta di bufala prima di aggiungere la pasta.
  6. Condire, a piacere, con un filo d'olio extravergine d'oliva e servire subito.
PS. La ricetta l’ho vista preparare al buon Alessandro Borghese in tv. Taccuino alla mano, ho preso appunti che poi ho puntualmente “interpretato” anche perché quando l’altro giorno mi è ricapitato tra le mani il foglietto era passato un bel po’ di tempo.

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply
    F.
    15 Novembre 2012 at 10:20

    Che bontà questa pasta! Anch'io adoro le castagne, le ho usate spesso nelle mie ultime ricette, come puoi vedere sul mio blog, e presto ne arriveranno di nuove :) Un bacio Fede.

  • Leave a Reply

    Ti piace questa ricetta?:  

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Send this to a friend