piatti unici

Curry di gamberi e zucca con panch phoron

Che bello scoprire sapori nuovi! Mi ero iscritta al contest di Orodorienthe e tra tutte le spezie proposte per la realizzazione di una ricetta avevo ovviamente scelto una di quelle che non conoscevo: il panch phoron, una miscela tradizionale del Bengala (cumino, senape, kummel, fieno greco, finocchio, pastinaken) caratterizzata da un sapore medio piccante e adatta per carni bianche e pesce.

Quando mi è arrivata la bustina l’ho subito aperta per sentire il profumo ma non avevo la più pallida idea di che sapore potesse avere e quindi di come utilizzarla al meglio. Così ho fatto una piccola ricerca sulla cucina tradizionale del Bengala e la ricetta che mi ha colpito più di tutte è stata quella del kumro chingri botti, il curry di gamberi e zucca appunto. Ma tra ingredienti non meglio identificati o difficilmente reperibili qui da noi e passaggi che mi convincevano poco, ho deciso di farne una mia interpretazione cercando di avvicinarmi il più possibile all’originale con gli ingredienti che più comunemente abbiamo nelle nostre dispense e aggiungendo qualche tocco personale, come la nota rinfrescante dello zenzero fresco e la croccantezza dei semi di zucca.

Curry di gamberi e zucca con panch phoron
Autore: 
Portata: piatti unici
Porzioni: 2
 
Ingredienti
  • 250g di zucca pulita
  • 1 patata grande
  • 200g di gamberi sgusciati surgelati
  • ½ cipolla
  • 1 pezzetto di zenzero fresco
  • ½ cucchiaino di panch phoron
  • peperoncino in polvere
  • dragoncello
  • semi di zucca
  • sale
  • olio extravergine d'oliva (io ho usato quello del Garda che uso per i bambini perché un po' più delicato)
Procedimento
  1. Far scongelare i gamberi a temperatura ambiente.
  2. Tagliare zucca e patata a cubi medio-grandi.
  3. Riscaldare un filo d'olio e aggiungere il panch phoron. Quando inizia sfrigolare, aggiungere la cipolla affettata e un pizzico di sale. Abbassare la fiamma e soffriggere a fuoco lento per 3 minuti circa. Aggiungere i gamberi, le patate e la zucca. Insaporire con sale, peperoncino, dragoncello e lo zenzero grattugiato. Mescolare bene per amalgamare i sapori, coprire e cuocere a fiamma bassa per 20 minuti circa, fino a che le verdure sono belle morbide. Infine, a piacere, aggiungere dei semi di zucca.
  4. Io l'ho servito con del riso cotto a vapore.

Come anticipato, con questa ricetta partecipo al contest di Orodorienthe

 

You Might Also Like

7 Comments

  • Reply
    Orodorienthe
    16 Novembre 2012 at 10:12

    Che bella ricetta, complimenti

  • Reply
    Ely Valsecchi
    16 Novembre 2012 at 11:55

    Io adoro queste preparazioni e sai che ho una bustina di questa spezia ma non sapevo come usarla? Trovata la ricetta!!!! Un bacione

  • Reply
    Passiflora
    16 Novembre 2012 at 15:41

    Ciao Dania, sono Elisa (ci incrociamo ogni tanto in zona Isola quando andiamo al lavoro) non sapevo che avessi un blog di cucina, ho visto oggi Andrea che ha condiviso questo post su Facebook… anche io ne ho uno (mi ero trincerata dietro un nickname all'inizio, anche se ormai sanno tutti che sono io, ahhaha) Beh che dire, ti seguirò! Ciao e a presto :-)

    • Reply
      unpinguinoincucina
      16 Novembre 2012 at 15:58

      Ciao Elisa, grazie della visita! Ora vengo a dare una sbirciata ;o)
      A presto, ci si vede all'Isola allora!

  • Reply
    kity-cri
    22 Novembre 2012 at 9:35

    Molto buona la ricetta! Anche le foto sono molto belle. Auguri per il concorso "Spazio alle Spezie"!. Ciao!

    https://sisterspetreideas.blogspot.it/

  • Leave a Reply

    Ti piace questa ricetta?:  

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Send this to a friend