antipasti e finger food

Insalata di polpo e ribes

Oggi voglio rispondere a una domanda che leggendomi in questi giorni sorge spontanea e che mi viene posta sempre più spesso: ma dove lo trovi il tempo per dedicarti al tuo blog? Ma è un’ossessione la tua o cosa? Nessuna ossessione, per carità, solo una grandissima passione. Ho anche io un lavoro full time, ho due bambini piccoli da gestire e una casa da mandare avanti ma come tutti, non sono un robot, ho anche io i miei hobby per i quali cerco sempre di trovare del tempo. Voi andate in palestra? Io no, io sono pigra, io cucino e mangio… ;) E sì, quello che posto sono i nostri pasti quotidiani, io mangio tutto quello che cucino e mi piace anche :).
Scherzi a parte, quando mi sono lanciata con il mio blog più di un anno fa, non mi ero presa nessun impegno, nessuna ossessione a postare tutti i giorni. E’ venuto tutto da sé. Già prima di condividere le mie ricette in rete, cucinavo tutti i giorni cercando di alternare il più possibile portate, sapori, consistenze e ripetendo raramente due volte la stessa ricetta. E ho continuato a farlo.
Come ho già detto altre volte, ho la fortuna di riuscire a ricavarmi un po’ di tempo la sera perché il gentil consorte rientra tardi dal lavoro e poi sono molto brava a organizzarmi (non a caso l’attitudine a organizzare è uno degli atout del mio mestiere) quindi gioco molto di pianificazione spesa e pasti. Il che mi consente anche di non spendere cifre folli per mantenere questo mio hobby (salvo negli utensili, ma questo è un altro capitolo! hehe). Oltre a questo, devo ammettere che anche se sto affogando negli impegni e sono stressata fino al midollo il pensiero di cosa metterò in tavola la sera non è mai un incubo ma sempre una piacevole attesa. E la curiosità di sperimentare cose nuove, di trovare ricette sfiziose mi porta a documentarmi in ogni momento libero, su carta e web, perché è quello che mi piace fare e non perché ho un blog da mandare avanti. Vi dirò di più: il giorno in cui dovessi accorgermi che sta diventando un impegno, se non addirittura un obbligo sarà il giorno in cui smetterò…

Ma veniamo alla ricetta di oggi. Se si cuoce il polpo la sera prima (magari mentre ti godi un bel film alla tv) lo si può lasciare raffreddare tutta la notte nella sua acqua di cottura e spellarlo e tagliarlo la mattina dopo. Così la sera ci si mette davvero due minuti a preparare questa deliziosa insalata di mare. Per darvi un’indicazione sulle quantità: il mio polpo (congelato) pesava 850g e ne ho ricavato 350g di polpo cotto, pulito e tagliato a tocchetti. 250g sono finiti in questa insalata e gli altri 100g…stay tuned, lo scoprirete presto!

Insalata di polpo e ribes
Autore: 
Portata: antipasti e finger food
Porzioni: 2
 
Ingredienti
  • 250g di polpo cotto a tocchetti
  • mezza vaschetta di ribes rossi
  • succo di limone
  • menta fresca
  • olio evo
  • sale e pepe
Procedimento
  1. Riunire polpo e ribes in una ciotola e condire con un filo d'olio extravergine d'oliva, una spruzzata di succo di limone, sale e pepe.
  2. Cospargere con qualche fogliolina di menta spezzettata e lasciare insaporire una decina di minuti a temperatura ambiente prima di servire.

You Might Also Like

6 Comments

  • Reply
    Francesca
    12 Settembre 2013 at 7:19

    che bell'accostamento: polipo e ribes. A livello cromatico è una bomba, e se chiudo gli occhi e provo ad immaginarmi il sapore ho la conferma che è buonissimo :-D

  • Reply
    Giulia Possanzini
    12 Settembre 2013 at 12:04

    mmm che bell'accostamento! mai provato!!!

    • Reply
      unpinguinoincucina
      12 Settembre 2013 at 14:23

      Ciao Giulia, era la prima volta anche per me e mi è piaciuto un sacco!

  • Reply
    Sara Di Carlo
    12 Settembre 2013 at 20:31

    Adoro l'insalata di polpo, che sfiziosa ricetta la tua :)

    The Lunch Girls

  • Leave a Reply

    Ti piace questa ricetta?:  

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Send this to a friend