quiche e torte salate

Flammkuchen con mele, chèvre e cipolle

Il Flammkuchen, che letteralmente significa “torta fiammeggiata”, è una specialità alsaziana che storicamente veniva cotta nel forno a legno quando questo era ancora lambito dalle fiamme e la brace era ancora troppo calda per cuocere il pane. L’impasto altro non è che una pasta di pane, con o senza lievito, che viene stesa in una sfoglia molto sottile che in cottura diventa molto croccante. La versione classica prevede una farcitura a base di prosciutto cotto, cipolla e panna acida, ma ormai non viene posto più alcun limite alla fantasia, un po’ come succede qui da noi con la pizza.
Dopo averlo assaggiato per la prima volta tanti anni fa in occasione di un giro per l’Alsazia insieme al gentil consorte, l’altra sera mi è venuta voglia di provare a farlo in casa. Per l’occasione, visto che il tempo in settimana è sempre tiranno e di far lievitare qualcosa non se ne parla nemmeno, ho utilizzato una ricetta che non prevede il lievito e che quindi si realizza veramente in poco tempo (della serie, che mentre l’impasto riposava quella mezz’oretta, io ho svuotato la lavatrice, lavato e pigiamato i pupi, apparecchiato la tavola e acceso il forno). Visto che bell’idea per una cena veloce ma diversa dal solito? ;)

Flammkuchen con mele, chèvre e cipolle
Flammkuchen con mele, chèvre e cipolle
Autore: 
Portata: quiche e torte salate
Porzioni: 2
 
Ingredienti
  • 220g di farina 00
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 125ml di acqua tiepida
  • 1 presa di sale
  • **inoltre:
  • 100g di yogurt greco 0%
  • 80g di chèvre (formaggio di capra)
  • 1 mela
  • 1 cipolla bionda
  • timo
  • miele d'acacia (facoltativo)
  • olio evo
  • sale e pepe
Procedimento
  1. Impastare la farina con l'olio, il sale e l'acqua aggiunta gradualmente fino a ottenere un impasto liscio e elastico. Avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo riposare per una mezz'oretta.
  2. Nel frattempo, eliminare il torsolo della mela e tagliarla a fettine sottili (ma non troppo). Affettare la cipolla allo stesso spessore della mela. Riscaldare un'ampia padella antiaderente e ungerla con un goccio di olio extravergine d'oliva. Cuocervi le fettine di mela e di cipolla facendole dorare su entrambi i lati.
  3. Tagliare il formaggio di capra a fette non troppo sottili e condire lo yogurt con olio e pepe.
  4. Trascorso il tempo di riposo, dividere l'impasto a metà e stenderlo in 2 sfoglie abbastanza sottili.
  5. Spalmare i due Flammkuchen con un velo di yogurt e distribuirvi sopra le fettine di mela e di cipolla e, per ultime, le fettine di formaggio. Infine, insaporire con il timo e una macinata di pepe.
  6. Cuocere nel forno preriscaldato a 200° per 15-18 minuti o fino a doratura.
  7. Una volta sfornati, insaporire, a piacere, con un filo di miele d'acacia.
Flammkuchen con mele, chèvre e cipolle
Flammkuchen con mele, chèvre e cipolle

You Might Also Like

7 Comments

  • Reply
    apple pie
    29 Ottobre 2014 at 7:50

    Adoro quel formaggio… Secondo me hai fatto un ottimo abbinamento con questi ingredienti, povero la tua ricetta! https://unamammachecucina.blogspot.it

  • Reply
    Una cucina per Chiama
    29 Ottobre 2014 at 9:48

    Adoro il Flammkuchen, una ricetta conosciuta in Germania dove anche è molto popolare e ho mangiato spessissimo.
    Ricetta e combinazione perfetta con un bel vinello frizzantino dolce

    Marco di Una cucina per Chiama

    • Reply
      unpinguinoincucina
      29 Ottobre 2014 at 9:51

      Hai ragione, anche io dopo l'Alsazia l'ho rimangiato sia in Germania sia in Olanda. Sempre diverso ma sempre ottimo! :)
      A sapere che è così facile da preparare mi cimentavo prima! ;) hehe

  • Reply
    Miss Mou
    29 Ottobre 2014 at 11:31

    Una bellissima ricetta che non conoscevo e ti ringrazio per avermela illustrata :)

  • Leave a Reply

    Ti piace questa ricetta?:  

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Send this to a friend