pizza panini & co

Pizza con cipolle dorate, bitto e rosmarino

Io la pizza ormai la faccio praticamente tutti i weekend: a volte opto per quelle tradizionali (per il gentil consorte guai se non c’è un salume, io mi lancio sulle verdure e per i bimbi alterno margherita e prosciutto cotto), altre volte, invece, mi piace cimentarmi in qualche farcitura un po’ più creativa (letta magari su un menù, in una rivista di cucina o sentita dire). La ricetta quindi non ha nulla di nuovo, perché l’impasto è sempre quello…ormai lo faccio ad occhi chiusi e per me è una garanzia. Amo la mia pizza e la preferisco di gran lunga a tutte quelle che ho mangiato in giro ultimamente!
Così, fermo restando che ognuno ha la sua ricetta per l’impasto della pizza (o magari il panettiere di fiducia che glielo preparara a regola d’arte), che ne dite se una volta al mese vi propongo una pizza creativa? Magari siete dei tradizionalisti incalliti, ma forse ogni tanti potrebbe anche esserci un’idea che vi stuzzica… ;)
Iniziamo allora con l’ultima creazione del Pinguino: cipolle dorate, bitto DOP e rosmarino.

La mia ricetta per la pasta di pane la trovate qui.
Pizza con cipolle dorate, bitto e rosmarino
Autore: 
Portata: pizza
Porzioni: 1 pizza
 
Ingredienti
  • 300g di pasta di pane
  • 2 cipolle dorate
  • 80g di mozzarella
  • 50g di bitto DOP
  • 2 rametti di rosmarino
  • glassa al balsamico
Procedimento
  1. Stendere l'impasto in una teglia spolverizzata con un po' di semola di grano duro e lasciarlo ripoare così per una mezz'oretta.
  2. Nel frattempo, mondare e affettare le cipolle e portarle sul fuoco in una padella antiaderente con un filo di olio extravergine d'oliva, una presa di sale e un cucchiaino di zucchero. Lasciare rosolare per qualche minuto, poi bagnare con 1 dito di acqua, coprire e lasciare stufare fino a quando le cipolle saranno morbide. Spegnere e lasciare intiepidire.
  3. Distribuire la mozzarella tagliata a cubetti sulla pizza stesa, ricoprire con le cipolle stufate e cospargere con qualche ago di rosmarino e il bitto tagliato a scaglie.
  4. Cuocere nel forno preriscaldate a 200° per 15-20 minuti (di cui i primi 3-4 minuti alla
  5. base del forno e poi a metà altezza per il resto del tempo).
  6. Sfornare e insaporire con qualche goccia di glassa al balsamico.
Il mio impasto dopo 12 ore di lievitazione in frigorifero e 2 fuori frigo.
La pizza appena sfornata.

 

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    Letizia Cicalese
    1 Febbraio 2015 at 10:31

    E fai proprio bene ad amare la tua pizza!! Buona domenica!

  • Leave a Reply

    Ti piace questa ricetta?:  

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Send this to a friend