antipasti e finger food

Tartare di melone con seppie e riduzione di Passito di Trani

tartare-di-melone-con-seppie-e-riduzione-di-passito

Il melone. Un frutto con il quale ho un rapporto di amore-odio. Non lo amo molto e non lo nascondo (infatti, non a caso, è l’unico frutto che anche la Principessa non mangia), ma trovo che negli abbinamenti salati abbia un suo perché. Anche qui, non mi entusiasma particolarmente il classicone con il prosciutto crudo (mille volte meglio con i fichi!!) ma con il pesce trovo che riesca a dare il meglio di sé (infatti, la stragrande maggioranza delle ricette a base di melone, presenti sul blog, sono salate e con il pesce).

Ricetta tratta e liberamente modificata da Cucina Italiana (numero di luglio).

Tartare di melone con seppie e riduzione di Passito di Trani
Ingredienti per 2 persone:

250g di polpa di melone
250g di seppie pulite
30g di zenzero fresco sbucciato
½ bicchiere di Passito di Trani
zenzero fresco
pepe rosa in grani
succo di limone
olio evo
sale e pepe

Tagliare il melone a dadini piccoli.
Grattugiare lo zenzero e strizzare la polpa sui cubetti di melone per ricavarne il succo. Condire con un cucchiaio di olio extravergine e lasciare marinare in frigo per una mezz’oretta.
Affettare le seppie abbastanza sottilmente e scottarle per 1 minuto dalla ripresa del bollore in acqua bollente salata e profumata con un cucchiaio di pepe rosa in grani.
Scolare le seppie e condirle con poco sale, olio extravergine d’oliva e succo di limone.
Trasferire il Passito in una piccola casseruola e farlo ridurre sul fuoco.
Nei piatti da portata, predisporre una base di melone con l’aiuto di un coppapasta e accomodare sopra una cucchiaiata di seppie. Completare con qualche grano di pepe e la riduzione di passito.

tartare-di-melone-con-seppie-e-riduzione-di-passito

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend