altro/ colazione e brunch

Marmellata di arance rosse e vaniglia

marmellata-arance-rosse-e-vaniglia

Buongiorno! Oggi risveglio lento per tutti. Miracolosamente, anche i miei nani supermattinieri oggi mi hanno concesso quella mezz’oretta in più che mi fa iniziare la giornata già con il piede giusto. E poi, è sabato! ^-^

Doccetta al volo e ora preparo la colazione. I bimbi stanno preparando dei disegni per il papà (vi ricordo che oggi è la Festa del Papà!), mentre io metto su il caffè e tosto qualche fetta di pane. Questa mattina facciamo colazione tutti insieme con pane, burro e marmellata. Solitamente ci sono solo quelle (meravigliose!) che fa la mia mamma, ma oggi ci sarà un vasetto in più in tavola: la mia marmellata di arance rosse alla vaniglia che ho preparato l’altro giorno. Anzi, diciamo che ci sarà mezzo vasetto aperto perché l’altra metà me la sono sbafata io, cucchiaiata dopo cucchiaiata, per accertarmi che fosse davvero buona. Lo è di più!!! E fortuna che ci sono altri due vasetti in dispensa. Quasi quasi spero che agli altri non piaccia! hihihi

marmellata-arance-rosse-e-vaniglia

Ricetta adattata da qui.

Marmellata di arance rosse e vaniglia
Ingredienti per 2-3 vasetti piccoli:

3 arance rosse
½ cucchiaino di fior di sale (il mio era al limone)
½ stecca di vaniglia
ca. 500g di zucchero semolato (quantità esatta descritta sotto)
1 spruzzata di succo di limone

Lavare le arance, togliere le 2 estremità e dividerle a metà verticalmente. Con un taglio a V eliminare la membrana centrale e affettare le 2 metà di arancia molto sottilmente. Raccogliere le mezze lune di arancia in una ciotola, cospargere con il fior di sale, i semi e la stecca di vaniglia (aprirla nel senso della lunghezza e grattare via i semi con la lama del coltello) e coprire a filo con acqua fredda. Coprire il recipiente con pellicola e mettere a riposare in frigorifero per una notte.
Il giorno dopo, pesare il contenuto della ciotola e trasferirlo in una casseruola dal fondo pesante con l’equivalente di metà del peso in zucchero (es. 1kg di miscuglio di arance + 500g di zucchero). Portare a ebollizione e lasciare bollire a fiamma media per 25-30 minuti.
Al momento di testare la consistenza della marmellata (anche 5 minuti prima della fine cottura per evitare che si gelifichi troppo), versarne poca su un piattino (meglio se prima messo per un quarto d’ora in freezer) e osservare se la superficie inizia a rapprendersi nel giro di 1 minuto. In tal caso, spegnere, bagnare con il succo di limone, mescolare e trasferire ancora calda nei vasetti precedentemente sterilizzati (o lavati semplicemente in lavastoviglie). Far raffreddare capovolti (aiuta a creare il sottovuoto).
Si mantiene, conservata in un luogo fresco e asciutto, fino a 3 mesi.

marmellata-arance-rosse-e-vaniglia

Mi raccomando, affettatele molto sottilmente! E se preferite dei pezzetti di scorza meno lunghi, tagliatele anche a metà.

marmellata-arance-rosse-e-vaniglia

Prima di chiudere i vasetti ricordatevi di inserire anche un pezzetto di stecca di vaniglia, così si aromatizza ancora di più.

marmellata-arance-rosse-e-vaniglia

Bene, adesso andiamo a svegliare il nostro Papi. Buona colazione a tutti!

marmellata-arance-rosse-e-vaniglia

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend