antipasti e finger food

Fichi secchi e pecorino…per non pensare al maltempo

Buona domenica, amici miei! Non so da voi, ma qui a Milano stamattina veniva voglia di infilarsi nuovamente sotto le coperte. Piove, mannaggialamiseriaccia!!! E io che mi ero già immaginata una bella giornata al parco coi bimbi, un gelato per merenda, una passeggiata verso casa… niente, nisba, nada de nada. Qua ci si deve bere sopra! Dimenticandoci per un attimo i freschi stuzzicchini che proponevo venerdì, quando ancora vivevo nell’illusione che il sole fosse arrivato per fermarsi un po’. Oggi ci vuole qualcosa di ben più sostanzioso: opterei per un bel vino rosso, di quelli corposi, con un finger food che ho riadattato da un’idea sentita raccontare da Chiara Maci in una delle varie repliche di “Cuochi e Fiamme”: fichi e pecorino. Decidete voi se a pranzo o a cena. Tanto con questo tempo se anche a pranzo si beve un po’, ci si può sempre concedere una bella pennica dopo, no? ;)

Fichi secchi e pecorino...per non pensare al maltempo
Autore: 
Portata: antipasti e finger food
 
Ingredienti
  • fichi secchi belli grandi e sodi
  • pecorino sardo semistagionato
  • gelatina al balsamico
Procedimento
  1. Praticare un'incisione nel fico secco e infilarci una fettina di pecorino insieme ad una puntina di gelatina al balsamico.

Facciamo tin-tinnare i bicchieri, gustiamoci questi saporiti bocconcini insieme ad un buon pane carasau riscaldato leggermente e ricoperto con un pizzico di sale e un filo d’olio extravergine d’oliva e dimentichiamoci per un po’ del nostro malumore da meteopatici! ;)

 

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    Federica
    25 Marzo 2013 at 6:09

    L'arrivo della promavera è un'illuzione anche qui! Domenica tristissima e inizio settimana sulla stessa scia di grigio e pioggia!
    Sfiziosissimi questi bocconcini. Mi hai dato un ottimo sugegrimento per finire fichi secchi e gelatina di balsamico :) Un bacio, buona settimana

  • Leave a Reply

    Ti piace questa ricetta?:  

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Send this to a friend