colazione e brunch

Kaiserschmarrn

Rieccomi rientrata alla base. Un misto di sentimenti: da un lato, la voglia di ritrovare i miei spazi, le mie abitudini, dall’altro, la consapevolezza di essere stata bene, di avere staccato finalmente un po’ la spina…per
non parlare del fatto che le vacanze stanno ormai volgendo al termine, argh! Cavoli, come sono volate queste settimane!
Ma nonostante questa nota malinconica, non ho potuto ripartire senza portarvi una ricetta tipica altoatesina. E così, dopo un “ripassino insieme alla mia Mami, oggi vi propongo il Kaiserschmarrn, letteralmente “frittata dell’imperatore”, che in Alto Adige viene consumata come un vero e proprio pasto (tendenzialmente, la cena), ma che in pratica è una frittata dolce che viene servita con della marmellata e spolverizzata con zucchero a velo. Personalmente la vedrei bene anche per una ricca colazione o un brunch domenicale…

Kaiserschmarrn
Autore: 
Portata: colazione e brunch
Porzioni: 4
 
Ingredienti
  • 4 uova
  • 300g di farina
  • 450-500ml di latte
  • un pizzico di sale
  • due manciate di uva passa (facoltativa)
  • burro
  • zucchero a velo
Procedimento
  1. Separare gli albumi dai tuorli.
  2. In una ciotola, riunire la farina con il sale e aggiungere progressivamente 400ml latte mescolando con un frusta per evitare che si formino dei grumi.
  3. Unire i tuorli e amalgamare bene, usando sempre la frusta. L'impasto dovrà avere la consistenza della classica pastella da frittura. Lasciare riposare una mezz'oretta.
  4. Montare a neve gli albumi e unirli delicatamente all'impasto mescolando dall'basso verso l'alto per evitare che gli albumi si smontino.
  5. A questo punto, se vi piace, potete unire l'uva passa messa precedentemente un po' a bagno e ben strizzata.
  6. In un'ampia padella (30cm di diametro), sciogliere una piccola noce di burro e unire due mestoli di pastella facendo roteare la padella per distribuire il composto uniformemente. Attendere che si rapprenda, girare la frittata e iniziare subito a "tagliuzzarla" con l'aiuto di due spatole.
  7. Far saltare qualche minuto per una cottura uniforme (se si colora un po' è anche meglio) e servire subito con una spolverata di zucchero a velo e una generosa cucchiaiata di marmellata di mirtilli rossi.
La mia cucchiaiata era talmente generosa che mi sono praticamente fatta fuori mezzo vasetto da sola! ;) hehe
Con questo, vi auguro un buon weekend! :)

You Might Also Like

14 Comments

  • Reply
    Ale
    23 Agosto 2013 at 6:37

    ciao danja, sai che io li adoro? sono fantastici…mi hai fatto venire una fame!!!

    • Reply
      unpinguinoincucina
      23 Agosto 2013 at 12:31

      Hehe, le ricette della tradizione locale sono sempre fantastiche! ;)

  • Reply
    Cuoca Pasticciona
    23 Agosto 2013 at 10:08

    Pochi e semplici ingredienti per un risultato super buono e genuino! Buonissimi, non li conoscevo :)
    https://ledeliziedelmulino.blogspot.it/

    • Reply
      unpinguinoincucina
      23 Agosto 2013 at 12:31

      Sono felice di averti fatto conoscere un piatto della mie origini! :)

  • Reply
    Valentina
    23 Agosto 2013 at 14:17

    Ciao Danja!! dài che la prossima settimana rientro anch'io, saluto i monti e mi ributto nella vita cittadina. Appena fatta la spesa on line e via! Questa delizia con le uova versione dolce piace molto anche a casa mia. Mia mamma mi faceva una sua versione quando ero piccola e la accompagnava da una bella tazza di latte. Tipicamente succedeva di ritorno dalla montagna, perfetto prima di andare a dormire :)
    Un bacione e a presto, Vale

    • Reply
      unpinguinoincucina
      24 Agosto 2013 at 11:21

      Haha, anche io prima di ripartire ho fatto una bella spesa online per assicurarmi di avere la dispensa e il frigo pieni al mio rientro! Mica possiamo restare a secco di cibo, noi foodblogger, giusto? ;)
      Bacioni e a presto allora! :)

  • Reply
    Bietolin@
    23 Agosto 2013 at 14:46

    Bel blog, ricette interessanti e foto splendide…piacere di conoscerti
    Bietolin@

  • Reply
    Un ingegnere ai fornelli
    23 Agosto 2013 at 15:39

    Ricetta meravigliosa, la voglio fare presto anch'io! Sono appena tornata da Vienna dove questo piatto si trova ovunque e ne sono rimasta incantata!
    Un bacio
    Letizia

    • Reply
      unpinguinoincucina
      24 Agosto 2013 at 11:22

      Allora la mia ricetta è arrivata proprio nel momento giusto! Mi fa piacere :)
      Baci

  • Reply
    Valentina
    23 Agosto 2013 at 18:41

    Ciao Danja :) Anche io da un lato sono contenta di essere ritornata alle mie abitudini e ai miei impegni e dall'altro sono consapevole che tanto relax è ormai passato… quindi poi non tanto contenta ahahahah… vabbè, non pensiamoci, dai… consoliamoci con questa frittata dolce che è da tempo nella mia To do list! E' arrivato il momento di provare, la tua è invitantissima! :D Complimenti e un abbraccio, buon weekend e buona ripresa! :**

    • Reply
      unpinguinoincucina
      24 Agosto 2013 at 11:23

      Hai ragione, cara, facciamoci forza…ce tocca! ;) hehe
      Un abbraccio grande e buon weekend anche a te! :)

  • Reply
    edvige
    24 Agosto 2013 at 7:14

    Ottima la frittata dell'imperatore. Originariamente viene più tagliuzzata e la marmellata è quella di susini (non prugne) che si chiama powidl ma anche con frutti di bosco caldi è una prelibatezza. Scusa io la mangio da piccolo una parte delle mie origini sono di quelle parti. Ciaoooo buona fine settimana

    • Reply
      unpinguinoincucina
      24 Agosto 2013 at 11:25

      Bello vedere quante declinazioni diverse si sviluppano intorno ad una ricetta! :) Molto golosa anche la tua versione!
      Baci e buon weekend

    Leave a Reply

    Ti piace questa ricetta?:  

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Send this to a friend