piatti unici

Quesadillas tacchino e mele con salsa all’avocado e mango

5 maggio: Ei fu…come cita l’ode che Alessandro Manzoni scrisse nel 1821 in occasione della morte di Napoleone Bonaparte in esilio sull’isola di Sant’Elena. Giorno di festa, invece, per Messico e Stati Uniti che proprio il 5 maggio, anzi il Cinco de Mayo, celebrano la vittoria dell’esercito messicano a Puebla contro i Francesi guidati da Napoleone III, nipote dell’imperatore morto esattamente 41 anni prima.
Oggi, il Cinco de Mayo viene ricordato soprattutto con eventi folkloristici che festeggiano la cultura e le tradizioni messicane, portando in tavola ricette tipiche del paese sudamericano.
E così, anche io che adoro sperimentare ricette e sapori provenienti da altri paesi, ho deciso quest anno di unirmi ai festeggiamenti con questa ricetta un po’ adattata con gli ingredienti più facilmente reperibili da tutti (non che in Italia scarseggino scaffali e addirittura negozi specializzati in cibi etnici, ma è sempre meglio dare qualche alternativa, no?). Le quesadillas sono delle tortillas (di mais o di frumento) ripiene di formaggio e altri ingredienti a scelta (pollo, manzo, verdure…) che vengono piegate a metà (un po’ come le nostre piadine) e poi cotte in padella fino a doratura per poi essere servite tagliate a spicchi insieme alle varie salse messicane. Quella che vi propongo oggi è con tacchino e mele. Come contorno ho poi preparato un fresca insalatina (salsa) base di avocado e mango.

Quesadillas tacchino e mele con salsa all'avocado e mango
Autore: 
Portata: piatti unici
Porzioni: 2
 
Ingredienti
  • 2 tortilla (frumento o mais, ma vanno benissimo anche le nostre piadine)
  • 300g di petto di tacchino a fette
  • 2 cucchiaini di salsa alla senape e miele*
  • 70-80g di provola dolce (qui ci andrebbe il cheddar, ma potreste anche usare un edamer)
  • 1 mela Golden
  • **per la "salsa":
  • ½ mango tagliato a cubetti
  • ½ avocado tagliato a cubetti
  • 2 pomodorini secchi (ci andrebbero 2 pomodorini freschi ma non li avevo in casa)
  • 1 cipollotto affettato
  • 1 pizzico di aglio in polvere
  • 1 pizzico di peperoncino in polvere
  • 1 cucchiaio di succo di lime
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • sale e pepe
Procedimento
  1. Preparare l'insalatina (salsa) mescolando tutti gli ingredienti. Lasciarla marinare in frigo per almeno 30 minuti prima di servirla.
  2. Tagliare il tacchino a striscioline e farlo arrostire in una padella rovente senza aggiunta di condimento. Alla fine, aggiustare di sale.
  3. Spalmare metà tortilla con un cucchiaino di senape. Posizionare la tortilla nella padella antiaderente con il lato spalmato con la senape rivolto verso l'alto. Cospargere l'altra metà con ¼ del formaggio grattugiato, ricoprire con il tacchino, metà fettine di mela e un altro ¼ di formaggio grattugiato. Ripiegare la piadina e pressarla leggermente cuocendola a fiamma media fino a doratura (circa 3 minuti). Girarla delicatamente e proseguire la cottura per altri 2 minuti fino a doratura anche dell'altro lato, in modo che il formaggio si sciolga bene e uniformemente. Togliere la quesadilla dalla padella e tagliarla in 3 spicchi.
  4. Ripetere l'operazione anche con l'altra tortilla.
  5. Servire subito (mica vi vorrete perdere quel bel effetto filante!!) insieme alla salsa.
Notes
*la salsa alla senape e miele si ottiene mescolando 1 cucchiaio di maionese con 1 cucchiaino di senape media, 1 cucchiaino di miele e un pizzico di sale e di pepe
Buon Cinco de Mayo a tutti! :)

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply
    Ale
    5 Maggio 2014 at 11:40

    Che belle!!!!

  • Reply
    unpinguinoincucina
    5 Maggio 2014 at 14:11

    Grazie!!!!! :D

  • Reply
    Quattro gatti in cucina
    20 Maggio 2014 at 13:04

    Le ho provate e sono…F E N O M E N A L I!!
    Sono nuova nuova nel mondo dei blog e in realtà mi sto già perdendo un pochino d'animo vedendo quanto siete esperte e brave voi! :(

    • Reply
      unpinguinoincucina
      20 Maggio 2014 at 15:15

      Ciao! Piacere di conoscerti, sono felice che la mia ricetta ti sia piaciuta! :) Non devi assolutamente scoraggiarti, anzi, è proprio dal confronto con gli altri, dall'osservarci a vicenda e dall'imparare dalle esperienze altrui che nascono le ispirazioni più belle e più riuscite. :)

    Leave a Reply

    Ti piace questa ricetta?:  

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Send this to a friend