primi piatti

Busiate al pesto di pistacchi, mandorle e gamberi

Ieri è stata proprio una giornata da working mom: in ufficio, i Piani per il 2015, il momento più importante dell’anno, alla scuola materna, la recita di fine anno della Principessa. La mia fortuna più grande? Lavorare a 5 minuti a piedi dalla scuola. Non avendo il dono dell’ubiquità sarebbe stato assai difficile gestire la situazione. Così, invece, sono riuscita a presentare la mia prima parte, defilarmi per un’ora e mezza per presenziare alla festa della Principessa e ripresentarmi in ufficio giusto in tempo per la presentazione della mia seconda parte (per una volta, viva i ritardi accumulati nell’agenda della giornata!).
Ovviamente, poi non sono andata a casa a fare la pasta fresca. No, non arrivo a tanto neanche io… ;)
Le busiate le ho fatte domenica. Mi era venuta voglia di fare la pasta fresca e avendo poco p visto una meravigliosa immagine di un piatto di busiate, mi sono buttata. Un’altoatesina che fa le busiate per la prima volta, come fa? Si studia attentamente un video su Youtube, ovvio, no? La fortuna è, come sempre, di avere solo 2 porzioni da preparare così anche le manovre più complesse non richiedono un impegno troppo grande. Perché, diciamocelo, ci sono formati di pasta ben più facili da realizzare! Però, vuoi mettere, come le busiate si sono fatte avvolgere dal condimento? Spaziali!!
Busiate al pesto di pistacchi, mandorle e gamberi
Autore: 
Portata: primi piatti
Porzioni: 2
 
Ingredienti
  • **per la pasta fresca:
  • 200g di semola di grano duro rimacinata
  • 100g di acqua
  • 1 cucchiaino di olio
  • 1 pizzico di sale
  • **per il condimento:
  • pesto di pistacchi
  • 125g di gamberi sgusciati precotti
  • 1 manciata di mandorle a filetti
  • olio evo
  • sale
Procedimento
  1. Versare la farina in un piatto fondo, creare la fontana al centro e versarci dentro l'olio, il sale e metà dell'acqua. Iniziare a impastare dall'interno, aggiungendo via via altra farina e, a un certo punto, l'acqua rimanente. Quando l'impasto inizia a stare insieme, versarlo sulla spianatoia e impastarlo energicamente per almeno 10 minuti fino a ottenere un panetto liscio e compatto. Avvolgerlo nella pellicola e lasciare riposare per 30 minuti fuori frigo.
  2. Trascorso il tempo di riposo, prelevare l'impasto poco per volta lasciando il panetto sotto la pellicola per evitare che si secchi e formare dei rotolini di 3-4 mm di diametro e lunghi 10 cm. A questo punto, posizionandoli in verticale sulla spianatoia, trascinarli verso il basso (il nostro corpo) con l'aiuto di uno spiedino di legno facendo in modo che il rotolino di pasta si arrotoli intorno allo spiedo (buso). Sfilare poi delicatamente la busiata ottenuta e stenderla su un vassoio ricoperto con un panno spolverato di semola. Proseguire fino a esaurimento dell'impasto.
  3. Lasciare seccare la pasta qualche ora all'aria (io le ho preparate dopo pranzo per cena).
  4. Tostare le mandorle in una padella antiaderente senza aggiunta di condimenti.
  5. Saltare i gamberi per qualche minuto a fuoco vivace con un goccio d'olio extravergine d'oliva. Insaporire con un pizzico di sale, aggiungere un cucchiaio di pesto e spegnere.
  6. Cuocere le busiate in abbondante acqua bollente salata. Ci vorranno circa 4-5 minuti di cottura, ma vi consiglio di assaggiarle quando iniziano a venire a galla.
  7. Trasferire la pasta nella padella con il condimento, unire altro pesto e mantecare bene.
  8. Distribuire nei piatti e cospargere con le mandorle tostate. Servire subito.

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply
    Michela Sassi
    19 Giugno 2014 at 18:09

    Ah ah se eri ancora andata a fare la pasta fresca,…. eri una aliena!!!!
    Che favola questa ricetta….!

    • Reply
      unpinguinoincucina
      20 Giugno 2014 at 4:53

      Hahahahaha, no, no mica sono matta!! ;)
      Grazie, mia cara, buona giornata!

  • Reply
    CLAUDIAM
    20 Giugno 2014 at 10:03

    ottima questa ricetta!
    ma ovviamente non sono riuscita a fare le busiate, l'ho adattata a delle mezze penne al kamut, il pesto ai pistacchi fatto al momento ha avuto un gran successo;)al supermercato non c'era traccia di quello già pronto.
    Claudia

    • Reply
      unpinguinoincucina
      20 Giugno 2014 at 10:24

      Ma che brava!! Vedi, io ho fatto la pasta, tu ti sei cimentata con il pesto…se uniamo le forza, facciamo il botto!! ;) hehe
      Sono felice che tu abbia voluto provarla e, ovviamente, ancor più che ti sia piaciuta!!!

    Leave a Reply

    Ti piace questa ricetta?:  

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Send this to a friend